Hard Court Bike Polo

giovedì 3 dicembre 2009

Juniores crescono!


Eccoli i fantastici 3!
I 3 che propongono il polo juniores a Fano, che s'allenano ogni giorno, che vogliono una squadra in ogni quartiere!
Dietro loro altri giovanissimi invogliati a cui noi siamo pronti a regalare mazze.
Internazionali Juniores racchiudono Italia, Romania ed Albania, perchè i bambini non hanno bisogno di leggi per giocare.

33% Fano, 66% Roma



Eccoli, eccoli i 3 proposti alla mazza d'oro. Un mix che va da levante a ponente. Il centro Italia è rappresentato.

giovedì 26 novembre 2009

venerdì 13 novembre 2009

Sfida di Natale???

Polo in tutte le salse! Piccole sfide, squadre miste ma soprattutto 2 giorni di polo in allegria dai nostri amici romani!

lunedì 2 novembre 2009

Polo alla Romana

Organizza un torneo.
Allenati.
Accogli al meglio chi viene da fuori.
Da loro da dormire e da mangiare.
Gioca lealmente.
Vinci tutte le partite.
Fa più goals di tutti.
Se in finale stai perdendo non demordere.
Se tutti hanno visto quella pallina fuori ma tu no, nonostante sia la finale e stai perdendo dichiara il goal.
Poi vinci la finale.

Beh, vincere piace a tutti, ma io voglio vincere solo così.

E comunque una soddisfazione me la sono presa pure io, iridare col tricolore le loro forcelle.

'ZZA ROMA!



Sono pochi mesi che abbiamo fatto conoscenza con questi simpaticissimi ragazzi romani ma posso dire sia nata un'amicizia ed un sano agonismo sul campo. Naturalmente si sa... Il romano la battuta non la risparmia... E se incontra chi sul campo si vuol anche divertire... Se ne volete un assaggio: www.romabikepolo.org

domenica 1 novembre 2009

La disfatta di/a ROMA...

Fano BUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUU!!!!!!!!!!!!!!!
dalla gazzetta dello sport, cito testualmente:
“Un Fano irriconoscibile, la disfatta fanese ha avuto luogo in quel di Roma. La triade presentata nella capitale, e già qui vi erano state polemiche con la presidenza, (i tifosi preferivano Qui, Quo, Qua), ha passato le sfide del mattino nel buio più totale vincendo solo 3 dei 5 match. Parte della numerosissima tifoseria accorsa dall’Adriatico ha abbandonato gli spalti, è rimasto solo Norman, costretto, visto che era in macchina coi 3, Gianfilippo si è addirittura schierato con una formazione romana classificandosi poi terzo. Al che Norman non potendo fare altro è passato al turpiloquio. Ma il trio fanese resiste e passa ai playoffs non sazio dei strapazzamenti capitolini. I macths, diventati più duri mettono ancor più in mostra i difetti dei 3 che ormai erano adagiati sugli allori. Nella finale il crollo… Dov’è il gioco, il dribbling e la potenza di fuoco del Fano? Sarà forse il pressing sovrumano ed il CUORE dei padroni di casa a spegnere tutto quello che eravamo abituati a vedere? Il risultato parla chiaro: ROMA – FANO 5 -3.”
Tommy dichiara: ” Roma è stata molto scorretta, è facile vincere vincendo tutte le partite ed aggiudicandosi il premio capocannoniere! Così non vale!”

sabato 31 ottobre 2009

Un saluto a Catania...

Nessuno di Catania se la sente di abbandonare il torneo, ma abbiamo dovuto ugualmente farlo. Ci 'spiace molto.
Purtroppo il CPO Experia dove ha sede la Ciclofficinaetnea (di cui su 6 dei giocatori che avevamo deciso di farci questa bella giornata assieme 4 ne fanno parte) è stata sgomerata con violenza dai cellerini. Non ce la siamo sentita di abbandonare i compagni di lotta delle altre attività, delle palestre popolari e il collettivo politico. L’Experia è stato inoltre il luogo dove abbiamo creato le nostre bici, le mazze e giocato le prime partite di bike-polo.
Non ce la siamo sentita di allontanarci in uno dei giorni più tristi per la città di Catania, il video dice tutto:
http://www.youreporter.it/video_Lo_sfondamento_della_polizia_durante_sgombero_Experia_1
Mi 'spiace, spero però di poterci riscattare organizzando qualcosa qui a Catania.
A presto.

giovedì 22 ottobre 2009

GOOO!!!


E domenica 1 Novembre
Torneo BIKE POLO!

Notizie dall'Europa, di TOBIA

Semplicemente le altre realtà europee, a partire da quelle nelle città più grosse, sono avanti di qualche anno o piu, rispetto a noi e quindi hanno piu esperienza nella pratica del gioco come nell'organizzazione degli eventi.
Di sicuro questa esperienza parigina, al di là di incontrare squadre che giocano un polo stellare (su tutti l'Equipe, vincitori del torneo, e campioni europei in carica), la ricorderò per quel senso di comunità che per tutti i 5 giorni si è creato, spazzando via in un baleno le nostrane diatribe freni/nonfreni, fissa/libera, cazzi/mazzi. Gicare assieme, organizzare tornei, incontrarci è l'unico modo che abbiamo per crescere, come movimento. Gli europei giocano ogn'uno come gli pare fermo restando che: tutti, fisse, citybike o mtb che sia, usano rapporti rapidissimi per le ripartenze (spesso 1 a 1), gran parte hanno freni, spesso combinate davanti-dietro nella stessa leva. Per dire i vincitori giocavano con telai da corsa trovati dal meccanico dietro casa; il portiere con fissa e freno, il difensore ruota libera, cambi e freni, l'attaccante ruota libera, freni e cerchio da 26 davanti. La differenza, come sempre, la fanno i giocatori. Gli svizzeri, quando giocano, danno l'impressione che non abbiano mai fatto un cazzo d'altro nella vita.

Tenetevi pronti: nella seconda metà di novembre vorremmo organizzare una due giorni di BP a Vicenza.
stiamo lavorando per noi !!

martedì 20 ottobre 2009

Se questo è uno sport

Qualcuno dice che è solo un gioco... Sarà...
Io mi guardo... Ci guardo... Guardo voi...
E mi sembra di vedere una cosa, od almeno mi pare...
Vedo dei ragazzi ed anche dei "ragazzi grandi" che si ritrovano, che s'impegnano, che fanno km per raggiungerne altri o cimentarsi in un torneo...
Magari qualcuno è un po' più benestante di altri, ma vedo anche chi, per giocare e muoversi fa dei sacrifici... E a volte sono proprio i banalissimi e volgari soldi che non ti fanno andare... E pensi... Come sarà? Chi avrà vinto? Cazzo, li immagini i visi sorridenti dei partecipanti che giocano e si conoscono... E tu giri in bici nella tua città, sempre quella, sempre uguale...
Un giorno mi son commosso, non prendeteti in giro, perchè è vero. Noi usciamo sempre in un posto, è il nostro "covo", PIADINERIA CITTADINA, in centro, vicino il Duomo. Era il giorno prima del torneo BFF di Milano. C'era una busta per noi. Semplice, semplice. Piadine, integratori, barrette...
Non era uno sponsor prestigioso, forse Cinelli, Bianchi non erano state avvisate... Ma era un regalo di un amico. Sempre nel nostro COVO, (dove si progettano e si fanno fra l'altro tante cose legate alla bici), c'è un salvadanaio, lo so, fa ridere, PRO TRASFERTE. Liberissimi di prendermi/ci per il culo, ma quando noi facciamo 400 km per arrivare in un posto, ai nostri amici ci pensiamo... E giocare senza impegno, senza TIGNA non è neppure immaginabile.
Questo, per me, è sport.

I valorosi ROMANI

Bike Polo Tournament Milano BFF

lunedì 19 ottobre 2009

www.fanoinforma.it




http://www.fanoinforma.it/Sport/art15010/13_ottobre_09/Fano_la_squadra_di_bike_polo_fanese_trionfa_a_milano.html

L'omaggio degli amici di Mantova

http://mntvfxd.wordpress.com/2009/10/18/fano-rules/#comment-122

Modena

AlleyCat & Bike Polo Tournament

Fanum Fortunae Stadium

Squadra presentata al BFF Milano